Visita guidata del Camp Nou

Conoscere il Barcellona e andarsene senza mettere piede al Camp Nou è come avere un giardino senza fiori. avere un giardino senza fiori, Soprattutto al giorno d’oggi, quando la visita guidata al Camp Nou è all’ordine del giorno. Indubbiamente, ci sono molte curiosità e segreti in questa nuovo campoIl nuovo campo, così chiamato nel 1957 quando prese il posto del vecchio stadio noto come Les Corts.
Il maestoso e monumentale Camp Nou di Barcellona
Nel caso non lo sapeste, il Camp Nou, o nuovo campo, è il più grande stadio di calcio d’Europa. Può ospitare fino a 90.000 tifosi di calcio.
Per quanto riguarda le strutture, possiamo dirvi che non manca nemmeno un dettaglio, hanno tutto:
  • Ristoranti
  • Assistenza all’infanzia per i membri più giovani della famiglia
  • Vari televisori
  • Un centro di medicina sportiva
  • L’associazione degli ex membri della squadra biancoblu
  • Le cabine stampa
  • Gli uffici dei servizi tecnici
  • Unità di controllo operativo (UCO)
  • E gli uffici dei vari dipartimenti del club

 

Inoltre, se decidete di partecipare alla visita guidata del Camp Nou, avrete accesso anche allo spogliatoio della squadra ospite, al negozio del club e al museo del Futbol Club Barcelona. È davvero all’altezza delle cinque stelle assegnate dalla UEFA!
In ogni caso, affinché possiate prendere nota di ciò che troverete quando ci andrete, ecco qualche dettaglio in anticipo. Unisciti a noi!

Un po’ di storia

Il Camp Nou è nato come risultato della crescita costante di una massa blaugrana sempre più inarrestabile. Così, come segno dell’espansione e del consolidamento del Barça, è nata l’esigenza di cercare un campo da gioco definitivo che desse il tocco finale a tanta magnificenza e che fosse in grado di contenere tanti tifosi insieme. Così, dopo diversi lavori di ristrutturazione e ampliamento dello stadio Les Corts non andati a buon fine e dopo la firma di Kubala, si decise di acquistare un terreno per ampliare gli orizzonti. L’anno era il 1950.
Dopo un progetto degli architetti Francesc Mitjans Miró e Josep Soteras Mauri (con la collaborazione di Lorenzo García Barbón), e lavori che costarono più di 288 milioni di pesetas (una cifra che indebitò il club per diversi anni), qualche tempo dopo, il 24 settembre 1957, il Camp Nou fu inaugurato.
È stata una giornata di splendore che ha incluso tutto, dalla poesia alla creazione di un inno nello stadio del FC Barcelona, con testi di Josep Badia e musica di Adolf Cabané.
E ora che siete informati sulle sue origini, continueremo a raccontarvi altre cose che vi saranno spiegate più dettagliatamente il giorno della vostra visita guidata al Camp Nou.

Cosa scoprirete dietro le quinte

Prenota il tuo biglietto

Innanzitutto, la prima cosa da fare è prenotare il biglietto, perché è molto richiesto e potreste perderlo. Riceverete immediatamente la conferma della prenotazione via e-mail e potrete stamparla o scaricarla sul vostro dispositivo mobile. Decidete voi!

Cosa si può vedere durante la visita guidata al Camp Nou

Certamente, ci sono diversi tipi di esperienze in una Visita Guidata al Camp Nou, in quanto è possibile personalizzarle in base ai gusti del consumatore. Sono addirittura abbinati a un autobus turistico che offre diversi percorsi e si ferma nei principali punti di interesse della città.
Durante la visita guidata del Camp Nou, avrete accesso a luoghi segreti mai esposti al pubblico: passerete attraverso gli spogliatoi, il tunnel, la galleria dei trofei, la sala stampa, l’area multimediale, il campo da gioco, diversi televisori, il centro di medicina sportiva e la nuova area Messi, tra gli altri. Per un giorno vivrete come uno dei giocatori del Barça, potrete calpestare lo stesso campo che vere e proprie leggende del calcio come Carles Puyol e Rivaldo hanno calcato in ogni partita. Sarete parte delle loro glorie e dei loro fallimenti e troverete risposte a tutti i vostri dubbi: cosa ha motivato la partenza di Messi, la squadra si risolleverà dopo la sua partenza, qual è la routine dei giocatori, qual è la routine dei giocatori, qual è il futuro della squadra? Tutte queste domande e molte altre troveranno una risposta sapiente nella guida esperta che vi accompagnerà.
E non dimenticate di acquistare i souvenir nel negozio del club prima di partire! Non vorrete perdervelo.

Per quanto riguarda il museo del Camp Nou

Per non perdere nulla durante la vostra visita guidata al Camp Nou, all’interno del suo museo e attraverso le sue straordinarie esposizioni, avrete una prospettiva alternativa sulla popolare squadra di calcio:
  • Potrete vedere un’ampia varietà di souvenir firmati.
  • Potrete anche godere di un’ampia collezione di trofei.
  • E sarete a conoscenza della prospera striscia di vittorie di cui il Futbol Club Barcelona è stato protagonista.
Per concludere la visita guidata del Camp Nou, è d’obbligo ricaricarsi con un succulento pranzo nel suo rivitalizzante spazio gastronomico, dove troverete un’ampia varietà di proposte, da quelle basate sulla cucina mediterranea alle più recenti tendenze basate sulla più pura e tradizionale ispirazione hawaiana.

Per quanto riguarda gli orari di visita al Camp Nou

Ricordate che il momento migliore della giornata per fare una visita guidata al Camp Nou è la mattina, quando apre alle 10.00. Un’altra opzione eccellente è quella di programmare la presenza nel pomeriggio, a partire dalle tre. Tuttavia, si noti che queste cifre sono approssimative e possono variare a seconda della stagione.
Salir Por Barcelona | Ocio en Barcelona

Ideas de Ocio en Barcelona