La stagione balneare inizia con le docce chiuse a causa della siccità

La stagione balneare inizia con le docce chiuse a causa della siccità

Barcellona inaugura la stagione balneare con una misura insolita a causa della siccità che colpisce la regione.

Da questo sabato, le dieci spiagge della città inizieranno la stagione balneare, ma con un’importante restrizione: tutte le docce saranno chiuse.

La decisione è dovuta alla dichiarazione di emergenza per la siccità, rilasciata dal governo il 1° febbraio 2024, che riguarda Barcellona e altri 202 comuni. Come misura di risparmio idrico, le autorità hanno deciso di chiudere le docce e i bagni in tutte le spiagge della città.

Anche se i servizi igienici continueranno a funzionare, si invita a farne un uso responsabile per evitare di sprecare acqua. Questa misura si aggiunge ad altre azioni di risparmio idrico attuate in città in risposta alla situazione di siccità.

Stagione balneare con docce chiuse, ma con i bagnini

Nonostante le limitazioni alle docce, i servizi di salvataggio e di assistenza saranno mantenuti su tutte le spiagge. Il servizio di balneazione assistita per le persone a mobilità ridotta è stato attivato su alcune spiagge specifiche, e verrà effettuata una pulizia intensiva della sabbia e del mare per garantire la sicurezza e l’igiene dei bagnanti.

Durante la stagione balneare media, che durerà fino al 29 settembre 2024, i servizi igienici pubblici saranno aperti in diversi punti delle spiagge, con orari specifici. Si spera che queste misure contribuiscano a mantenere la qualità delle spiagge di Barcellona, che devono affrontare le sfide della scarsità d’acqua.

Inoltre, agli utenti viene ricordato il regolamento sulle spiagge libere dal fumo e viene chiesto di ridurre al minimo i rifiuti prodotti durante la visita alle spiagge. Con queste azioni, Barcellona cerca di garantire una stagione balneare sicura e sostenibile per tutti i suoi abitanti e visitatori.

Una stagione atipica

Barcellona si prepara a una stagione balneare atipica a causa della siccità che colpisce la regione.

Nonostante le restrizioni sulle docce, le autorità garantiscono la sicurezza dei bagnanti con la presenza di 30 bagnini in servizio, che salgono a 54 in alta stagione. Saranno dispiegate undici torri di guardia, che saranno raddoppiate in alta stagione per una copertura più efficace.

Da parte sua, il servizio di balneazione assistita per le persone a mobilità ridotta sarà attivo in alcune spiagge specifiche, come Nova Icària e la zona balneare del Fòrum. Sulla spiaggia di Sant Miquel, questo servizio sarà disponibile in alta stagione, dal 25 maggio all’11 settembre.

Anche la pulizia della sabbia e del mare sarà intensificata con personale aggiuntivo e imbarcazioni specializzate.

 

 

 

 

 

 

 

 

Salir Por Barcelona | Ocio en Barcelona

Ideas de Ocio en Barcelona