Rapporto PISA, sfide educative in Catalogna e implicazioni nazionali

Il rapporto PISA e le sfide educative in Catalogna e le implicazioni nazionali

Nel recente rapporto PISA, che esamina i risultati accademici degli studenti del quarto anno dell’ESO, l’istruzione secondaria obbligatoria, in più di 80 Paesi, la Catalogna emerge con risultati preoccupanti. Si colloca agli ultimi posti in Spagna nelle tre competenze valutate: matematica, comprensione della lettura e scienze.

Tra il 2018 e il 2022, gli studenti catalani hanno registrato un notevole calo delle prestazioni in matematica, perdendo 21 punti, pari a un intero anno accademico.

Questo calo pone la Catalogna come la seconda regione con le maggiori perdite in questo settore, dietro solo alla città di Melilla. Questo calo supera la media OCSE, che ha registrato una diminuzione di 17 punti nello stesso periodo.

La situazione peggiora se si considerano gli sviluppi nell’arco di un decennio, dal 2012 al 2022. Durante questo periodo, gli studenti catalani hanno perso un intero voto in matematica, con una diminuzione di 24 punti. Questo preoccupante declino è condiviso solo dalla Navarra.

Comprensione della lettura e scienze nel rapporto PISA: perdite significative in Catalogna

La crisi educativa in Catalogna non si limita alla matematica; anche la comprensione della lettura e le scienze riflettono risultati preoccupanti.

Nella comprensione della lettura, gli studenti catalani hanno ottenuto 462 punti, al di sotto della media spagnola e solo davanti a Ceuta, Melilla e Andalusia.

In campo scientifico, la Catalogna ha ottenuto un punteggio di 477, inferiore alla media spagnola (485) e alla maggior parte delle comunità autonome.

Questi risultati indicano che, confrontando i dati del 2022 con quelli del 2012, la Catalogna ha subito il calo maggiore nella comprensione della lettura, perdendo 38 punti, oltre a una perdita significativa di 15 punti nelle scienze.

Il rapporto PISA rivela preoccupanti disuguaglianze tra il rendimento scolastico degli studenti autoctoni e di quelli immigrati in Catalogna.

I dati mostrano che gli studenti con un background migratorio sono indietro di due anni accademici rispetto ai loro coetanei autoctoni. Questo divario di prestazioni è significativamente maggiore in Catalogna rispetto alla media nazionale.

Sfide per il sistema educativo catalano

La preoccupante situazione dell’istruzione in Catalogna pone sfide significative al sistema educativo. È fondamentale una riflessione approfondita e una spiegazione dettagliata dei fattori che hanno contribuito a questi risultati “catastrofici”.

Il rapporto PISA evidenzia le differenze di rendimento tra gli studenti delle scuole pubbliche e private. A livello nazionale, gli studenti delle scuole private superano i loro coetanei delle scuole pubbliche, con la Catalogna che presenta differenze più marcate rispetto alla media nazionale.

Bullismo scolastico: Catalogna contro Spagna

Lo studio affronta anche il problema del bullismo, sottolineando che la Catalogna non se la passa bene da questo punto di vista. Con l’8,6% degli alunni che ha dichiarato di essere “frequentemente vittima di bullismo”, la Catalogna supera la media nazionale (6%) ed è tra le regioni con i più alti tassi di bullismo, superata solo dalle Isole Canarie, Ceuta e Melilla.

 

Salir Por Barcelona | Ocio en Barcelona

Ideas de Ocio en Barcelona