La libreria Alibri, ex Herder, chiude i battenti prima del suo 100° compleanno

La libreria Alibri, ex Herder, chiude i battenti prima di compiere 100 anni.

Nell’ultimo trimestre del 2022, la storica libreria Alibri, ex Herder, chiuderà definitivamente i battenti. Sembra che ciò possa essere legato alla redditività della libreria.

Il negozio situato in Carrer de Balmes 26, tra la Gran Via e la Diputació, chiude tre anni prima del suo 100° anniversario.

È stata sostenuta dalla casa editrice Herder di Friburgo, in Germania, fondata nel 1801.

All’inizio del XX secolo, questa casa editrice scoprì di avere una collezione bibliografica in spagnolo abbastanza ampia da riempire una libreria.

Inizialmente, la famiglia Herder (tuttora proprietaria dell’azienda, giunta alla sesta generazione) pensava di fondarla a Madrid. Tuttavia, decisero di sbarcare in Spagna, ma a Barcellona.

Nel 1925 aprì finalmente i battenti nella capitale catalana.

Un po’ di storia dell’ex libreria Alibri Herder

Da quando aprì i battenti, la libreria svolse normalmente la sua attività, fino a quando non fu espropriata dalla parte repubblicana durante la guerra civile.

Ma quando tutto era perduto, un ex manager, Antonio Valtl, lo acquistò a un’asta pubblica e si trasferì al 26 di Carrer de Balmes.

Questo è accaduto negli anni ’30. All’inizio Valtl ha avuto problemi perché la libreria era una società di proprietà tedesca, quindi ha avuto problemi con la Commissione Interalleata dopo la Seconda Guerra Mondiale.

Da allora e fino ad oggi, si trova lì. Nel marzo 1991 Herder diventa Libreria Alibri.

Nel febbraio 1999 ha creato il dipartimento di catalogazione, incaricato di catalogare gli acquisti delle università catalane e di altre istituzioni.

Il miglior fornitore di libri per gli studenti UB

Per quasi un secolo di vita a Barcellona, l’ex Herder è stato il fornitore di libri per gli studenti dell’Universitat de Barcelona.

È diventato un negozio “di razza”, riconosciuto come il luogo migliore per conoscere la storia completa della città.

Infatti, l’Università di Barcellona l’ha certificata come fornitore ufficiale per i suoi studenti, soprattutto perché ha nella sua collezione bibliografica un terzo delle sue pubblicazioni scritte in altre lingue: tedesco, francese, inglese e italiano.

La libreria divenne anche il luogo ideale per cercare saggi di filosofia. Era il più fornito in questa zona.

La libreria Alibri, ex Herder, è stata per tutta la sua storia il miglior punto di riferimento per la filosofia e le lingue.

Fonti vicine hanno indicato che la chiusura avverrà presto. La prima cosa che i proprietari faranno è rescindere i contratti e risarcire i 27 lavoratori.

Scompare un’altra libreria

Cómplices” (Calle de Cervantes, 4) chiuderà i battenti il 31 dicembre 2022 dopo 29 anni di attività. È specializzata in questioni LGTBQI+ e in tutta la letteratura correlata.

 

Salir Por Barcelona | Ocio en Barcelona

Ideas de Ocio en Barcelona